LANE PETTINATE

LANE CARDATE, LANE PETTINATE

MEDIOEVO
Dopo essere state separate, in relazione alla loro lunghezza, le fibre più lunghe sono prima rese parallele e poi attorcigliate, avvolgendole assialmente su se stesse. Questo processo di pettinatura, espellendo le fibre più corte, permette di ottenere un nastro che, avviato alla filatura, darà un filato sottile e resistente, dal titolo elevato (quindi molto sottile).
Le fibre più corte vengono cardate. Invece di essere rese parallele fra di loro sono incrociate in ogni direzione, prima di essere filate. Il risultato è un filato corposo ma meno resistente e con un titolo inferiore al precedente (quindi, di spessore maggiore).
Queste differenti caratteristiche dei filati influiscono sulla qualità dei prodotti finiti: leggeri e freschi se ottenuti da lane pettinate, consistenti e caldi se prodotti con lane cardate.

Corporazione dei Lanaioli: l’uomo al telaio, la donna alla cardatura.
BENVENUTE